I più letti

Categorie

  • Nessuna categoria

16 Ottobre 2021 – L’assassino di Sir David Amess sarebbe il figlio di un ex ministro somalo. Venezuela, estradato da Capo Verde il faccendiere Alex Saab. Francia, in 40mila scendono in piazza contro il Green Pass. Cina in grado per FMI di gestire default Evergrande

Si chiama Ali Harbi Ali, l’uomo arrestato per l’uccisione di Sir David Amess, il deputato conservatore ucciso venerdì durante un incontro elettorale a Leigh-on-Sea, nell’Essex. Gli inquirenti potranno trattenerlo per interrogarlo fino al 22 ottobre ai sensi del Terrorism Act. E’ un 25enne britannico di origine somale il cui padre, secondo il Daily Mail, è un ex membro del governo somalo. Ali avrebbe vissuto nel passato nel collegio elettorale di Sir David, Southend West, nell’Essex, ma più di recente si sarebbe trasferito a Londra, in un quartiere residenziale, dove le case costano fino a 2 milioni di sterline. 

Le autorità di Capo Verde hanno concesso l’estradizione negli Stati Uniti di Alex Saab, l’imprenditore colombo-venezuelano ritenuto intermediario di presunte trame di corruzione collegate al presidente Nicolas Maduro

Più di 40.000 manifestanti contro il green pass sono scesi in piazza in tutta la Francia contro il green pass per il quattordicesimo sabato consecutivo di mobilitazione. 

Il Fondo monetario internazionale (Fmi) ritiene che la Cina disponga degli strumenti e delle risorse necessari a scongiurare una crisi finanziaria nel caso, sempre piu’ probabile, di una bancarotta del colosso immobiliare Evergrande. Secondo il Fondo, l’esposizione delle banche cinesi al conglomerato dello sviluppo immobiliare appare limitato, e il governo è in grado di gestire le potenziali ricadute delle passività accumulate dalla società, che ammontano ad oltre 300 miliardi di dollari. 

Una nave da guerra iraniana ha respinto oggi un attacco di pirati contro due petroliere iraniane che l’unità scortava nel Golfo di Aden.

Il premier kosovaro Albin Kurti, in un incontro oggi a Pristina con una delegazione di europarlamentari, ha ribadito che la vasta operazione di polizia del 13 ottobre scorso, che ha suscitato dure proteste da parte della popolazione serba del nord, era una normale attivita’ delle forze dell’ordine diretta contro il contrabbando e la criminalità. L’operazione, ha detto citato dai media a Belgrado, ha interessato 26 differenti luoghi su tutto il territorio del Kosovo, cinque dei quali nel settore nord (serbo) di Kosovska Mitrovica.

L’Afghanistan è un paese in profonda crisi e i bambini – i meno responsabili – stanno pagando il prezzo più pesante. Anche prima della presa di potere dei Talebani, almeno 10 milioni di bambini in tutto il paese avevano bisogno di assistenza umanitaria per sopravvivere. Almeno 1 milione di questi bambini rischia di morire a causa di malnutrizione acuta grave senza una cura immediato“. Così afferma il vice direttore generale dell’Unicef, Omar Abdi, spiegando che il “sistema sanitario” dell’Afghanistan “e i servizi sociali sono sull’orlo del collasso.

Un’altra donna, la seconda nel giro di pochi giorni, ha accusa l’ex premier e presidente israeliano Shimon Peres di comportamenti inappropriati e molestie sessuali.

La Casa Bianca sta valutando la possibilità di ridurre la portata delle sulle iniziative sul clima per poter superare l’opposizione di Joe Manchin, il senatore moderato democratico che sta bloccando l’approvazione del pacchetto da 3,5 trilioni di dollari per la spesa sociale ed ambientale presentato da Joe Biden

In Spagna il ministro della Salute, Carolina Darias, ha annunciato che la riproduzione assistita sarà presto estesa alle donne senza partner, alle donne lesbiche e ai transessuali, una “rivendicazione storica” su cui il governo si è impegnato. 

Condividi questo post

Nato a Torino il 9 ottobre 1977. Giornalista dal 1998. E' direttore responsabile della rivista online di geopolitica Strumentipolitici.it. Lavora presso il Consiglio regionale del Piemonte. Ha iniziato la sua attività professionale come collaboratore presso il settimanale locale il Canavese. E' stato direttore responsabile della rivista "Casa e Dintorni", responsabile degli Uffici Stampa della Federazione Medici Pediatri del Piemonte, dell'assessorato al Lavoro della Regione Piemonte, dell'assessorato all'Agricoltura della Regione Piemonte. Ha lavorato come corrispondente e opinionista per La Voce della Russia, Sputnik Italia e Inforos

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*

    Forgot Password