I più letti

Categorie

  • Nessuna categoria

16 Maggio 2021 – Elon Musk pronto a liberarsi dei Bitcoin. Russia e Usa provano a mettere fine alle violenze tra Israele e Palestina. Esercito del Myanmar riconquista la città di Mindat

Elon Musk in un uno scambio su Twitter ha lasciato intendere che Tesla potrebbe vendere o si sarebbe già liberata dei Bitcoin ancora in suo possesso. 

Offensiva diplomatica statunitense per tentare di mettere fine alle violenze tra Israele e palestinesi. Il segretario di Stato, Antony J. Blinken, ha avuto una serie di colloqui telefonici: ha parlato con il ministro degli Esteri egiziano, Sameh Shoukry, con quello saudita, principe Faisal bin Farhan Al Saud, e con quello qatariota, al Thani. Blinken ha parlato anche il ministro degli Esteri francese, Jacques Le Drian. La situazione in Medio Oriente rimane al centro dell’attenzione anche della leadership russa e del ministero degli Esteri russo in mezzo a una crisi acuta nelle relazioni israelo-palestinesi, afferma il ministero degli Esteri russo “Contatti a tutti i livelli sono in corso con i partner internazionali e regionali nel tentativo di ottenere un’urgente cessazione delle ostilità e una transizione a negoziati politici“.

L’esercito del Myanmar, al potere con un colpo di Stato dello scorso primo febbraio, ha preso il controllo della città ribelle di Mindat, nella regione del Chinland. Per tre settimane gli abitanti locali hanno restitito con armi rudimentali, e sono morte decine di soldati. Almeno sette membri dell’opposizione sono rimasti uccisi dopo giorni di scontri in Birmania, ha affermato in queste ore una milizia anti-giunta nel paese asiatico, mentre Regno Unito e Usa hanno condannato le violenze dell’esercito contro i civili. 

Il gettito fiscale dei 26 stati e del Distretto federale del Brasile è aumentato nel primo trimestre del 2021 del 9,5 per cento rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. 

Trionfo nelle elezioni amministrative a Zagabria della coalizione Možemo (Possiamo) tra i verdi e la sinistra radicale il cui leader, Tomislav Tomašević, si piazzerebbe al ballottaggio per l’elezione diretta del sindaco con il 48 per cento dei voti. 

Il sud dell’Afghanistan è di nuovo stretto nel fuoco incrociato di esercito e talebani dopo la fine della tregua di tre giorni proclamata per la festa di Eid al-Fitr che segna la fine del Ramadan. I combattimenti più violenti si sono verificati alla periferia di Lashkar Gah, la capitale della provincia di Helmand, dove erano iniziati a partire dal primo maggio dopo l’avvio del ritiro delle forze Usa dal Paese. 

Con l’Italia in giallo resta chiusa per il servizio al tavolo circa la metà delle attività di ristorazione lungo la Penisola, per un totale di circa 180mila realtà che non dispongono di spazi all’aperto. E’ quanto emerge dall’analisi della Coldiretti sugli effetti dell’estensione della zona gialla a tutto il Paese, con l’esclusione della sola Valle d’Aosta.

La presidente della Comunità di Madrid del Partito popolare spagnolo (Pp), Isabel Diaz Ayuso, è consapevole della grande proiezione nazionale del suo successo elettorale rendendo chiaro che in Spagna ci sono due modelli di società: il suo e quello del primo ministro Pedro Sanchez. 

Sette agenti della polizia israeliana risultano feriti dopo essere stati investiti da un’auto in quello che è considerato un “sospetto attacco” a Gerusalemme est, in corrispondenza di un posto di blocco posto all’ingresso del quartiere di Sheikh Jarrah. 

Le autorità sanitarie della Bulgaria prevedono di estendere lo stato di emergenza per via della pandemia di Covid-19 di un ulteriore mese, fino alla fine di giugno. Lo ha detto oggi il direttore dell’Ispezione sanitaria nazionale bulgaro, Angel Kunchev, in un’intervista all’emittente televisiva privata “bTV”.

Una serie di accordi di cooperazione che prevedono investimenti per 158,3 miliardi di yuan (24,6 miliardi di dollari) sono stati firmati in occasione della quinta Silk Road International Exposition, che si è chiusa ieri a Xi’an, capoluogo della provincia di Shaanxi nella Cina nord-occidentale. Gli accordi riguardano 72 progetti chiave in campi come l’istruzione, l’agricoltura moderna e l’industria high-tech. 

La flotta russa del Mar Nero, componente della Marina militare russa che opera nell’area marina e nel Mar Mediterraneo, sta monitorando una nave da pattugliamento del Regno Unito, Hms Trent, che è entrata nel Mar Nero. 

L’Australia sta combattendo contro un esercito di topi che ha invaso il Nuovo Galles del Sud e ora sta avanzando nel Queensland meridionale, nello Stato di Vittoria e in quello Meridionale: i danni sono già stimati in diversi milioni di dollari. La nuova piaga flagella un Paese già  messo a dura prova da incendi e siccità senza precedenti tra il 2019 e il 2020 e nei mesi scorsi da devastanti alluvioni oltre che dalla pandemia di Covid. 

Condividi questo post

Nato a Torino il 9 ottobre 1977. Giornalista dal 1998. E' direttore responsabile della rivista online di geopolitica Strumentipolitici.it. Lavora presso il Consiglio regionale del Piemonte. Ha iniziato la sua attività professionale come collaboratore presso il settimanale locale il Canavese. E' stato direttore responsabile della rivista "Casa e Dintorni", responsabile degli Uffici Stampa della Federazione Medici Pediatri del Piemonte, dell'assessorato al Lavoro della Regione Piemonte, dell'assessorato all'Agricoltura della Regione Piemonte. Ha lavorato come corrispondente e opinionista per La Voce della Russia, Sputnik Italia e Inforos

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*

    Forgot Password