I più letti

Categorie

  • Nessuna categoria

16 Aprile 2021 – Riso italiano nelle tavole cinesi, arriva l’ok. Usa e Giappone alleati per il 5G e contro la Cina. Usa reiterano stop al vaccino J&J. Elon Musk si aggiudica i prossimi viaggi dell’uomo sulla Luna. Cuba, l’addio di Raul Castro da guida del partito

Il riso da risotto italiano alla conquista delle tavole dei cinesi. Dopo un lungo negoziato e’ arrivato l’ok delle Autorità competenti di Pechino all’import delle nostre varieta’ da risotto, vere eccellenze del Made in Italy agroalimentare. 

Con il Giappone “lavoreremo insieme per per promuovere reti 5G sicure e affidabili“. Lo ha detto il presidente Usa, Joe Biden, durante una conferenza stampa dalla Casa Bianca, a Washington, accanto al primo ministro giapponese, Yoshihide Suga. Il presidente ha poi sottolineato l’intenzione di “lavorare insieme e affrontare le sfide che ci pone la Cina“.

Biden critica la decisione dell’Iran di arricchire l’uranio e pensa che non sia utile alla ripresa dei negoziati sul nucleare. 

Raul Castro Ruz, primo segretario del Partito comunista cubano (Pcc), ha annunciato oggi, durante la prima giornata a L’Avana dell’8/o Congresso della formazione politica che guida Cuba, la sua intenzione di “abbandonare le sue funzioni“. Peraltro già preannunciata tre anni fa.

La Nasa ha selezionato SpaceX, il braccio spaziale di Elon Musk, per costruire l’astronave che riportera’ l’uomo sulla Luna. 

Il comitato consultivo per le pratiche di immunizzazione dei Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie (Cdc) deve continuare a raccogliere dati prima di fornire ulteriori indicazioni sul vaccino contro il Covid-19 della casa farmaceutica Johnson & Johnson, sospeso a seguito di alcuni casi di trombosi.

Nonostante il ritiro delle truppe gli Stati Uniti e gli alleati della Nato continueranno a investire in Afghanistan e a sostenerne la popolazione. Lo ha ribadito il segretario di Stato Usa, Antony Blinken.

Quarantuno cadaveri, tra cui quello di almeno un bambino, sono stati recperati dopo il naufragio di una barca carica di migranti a largo di Sidi Mansour, nel sud-est della Tunisia. Lo hanno fatto sapere l’Agenzia delle Nazioni unite per i rifugiati e l’Organizzazione internazionale per le migrazioni (Oim) in una nota.

La Russia risponde alle nuove sanzioni degli Stati Uniti annunciando l’espulsione di 10 diplomatici del Paese nordamericano e altre misure.

L’autore della strage di Indianapolis, durante la quale hanno perso la vita otto persone, è un ragazzo di 19 anni, ex dipendente FedEx, che risponde al nome di Brandon Scott Hole. Secondo fonti della Cnn, il presunto autore della strage di Indianapolis era noto alle autorità locali e federali e un suo parente le aveva avvisate in merito al pericolo che poteva rappresentare per episodi di violenza in passato. 

Norvegia e Stati Uniti hanno firmato un nuovo accordo di difesa, che apre la strada a investimenti del Pentagono nell’infrastruttura militare del Paese scandinavo che confina con la Russia. Vietato l’ingresso nel Paese al Procuratore Generale e il ministro degli Interni statunitensi.

E’ giallo sulla proposta per ridisegnare i confini dei Balcani, con smembramenti e accorpamenti di regioni, che sarebbe stata formulata dal premier sloveno, Janez Jansa, e presentata lo scorso febbraio in un documento non ufficiale al presidente del Consiglio europeo, Charles Michel.

Il magnate dell’editoria Jimmy Lai è stato condannato a 14 mesi di carcere per il ruolo avuto nelle manifestazioni di massa pro-democrazia tenute nel 2019 ad Hong Kong, dovendo ora fronteggiare anche nuove contestazioni sulle violazioni della legge sulla sicurezza nazionale. Oltre a Lai, altri quattro attivisti tra i piu’ noti dell’ex colonia britannica sono stati condannati alla detenzione tra gli 8 e i 18 mesi. 

Milioni di famiglie nell’Africa centrale ed occidentale diventano ogni giorno più affamate e disperate, con i prezzi del cibo alle stelle che alimentano una emergenza della fame che si espande sempre più in una regione afflitta dal conflitto e dalle conseguenze socio-economiche del Covid-19. È l’allarme lanciato oggi dall’agenzia ONU World Food Programme (WFP) che sottolinea come siano necessari interventi immediati se se vuole evitare una catastrofe. Si prevede che oltre 31milioni di persone nella regione soffrano di insicurezza alimentare.

Il Consiglio di Sicurezza dell’Onu ha approvato all’unanimità una risoluzione che autorizza un meccanismo di sorveglianza del cessate il fuoco in Libia.

Condividi questo post

Nato a Torino il 9 ottobre 1977. Giornalista dal 1998. E' direttore responsabile della rivista online di geopolitica Strumentipolitici.it. Lavora presso il Consiglio regionale del Piemonte. Ha iniziato la sua attività professionale come collaboratore presso il settimanale locale il Canavese. E' stato direttore responsabile della rivista "Casa e Dintorni", responsabile degli Uffici Stampa della Federazione Medici Pediatri del Piemonte, dell'assessorato al Lavoro della Regione Piemonte, dell'assessorato all'Agricoltura della Regione Piemonte. Ha lavorato come corrispondente e opinionista per La Voce della Russia, Sputnik Italia e Inforos

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*

    Forgot Password