I più letti

Categorie

  • Nessuna categoria

15 Agosto 2020 – Iran, stop a embargo. Russia pronta a difendere indipendenza Biellorussia. Francia e Afghanistan ai ferri corti per liberazione talebani. Raggi si ricandida. Erdogan torna a sfidare l’UE.

Il voto al Consiglio di Sicurezza che doveva decidere sulla proroga dell’embargo armi all’Iran, scritta dagli Usa, si è concluso con due favorevoli, altrettanti contrari e 11 astenuti. Per Rohani è la dimostrazione dell’ “isolamento” degli Usa e una “grande vittoria” per la Repubblica Islamica. “Per la prima volta nella storia, una proposta americana è stata respinta al Consiglio di Sicurezza Onu – ha detto Rohani alla tv di Stato – E’ una grande sconfitta politica per Washington“. 

Nervi tesi tra Francia e Afghanistan. Parigi ha lanciato una protesta ufficiale verso il governo dell’Afghanistan per la liberazione di altri 400 talebani detenuti fra i quali ce ne sono di condannati per l’omicidio di cittadini francesi, fra cui l’addetta delle Onu Bettina Goislard, assassinata nel 2013, e vari militari. La liberazione dei terroristi costituisce un tentativo per favorire l’apertura di un tavolo negoziale con i jihadisti.

Le pressioni, le minacce e le sanzioni internazionali non faranno desistere la Turchia dal cercare fonti di energia nelle zone contese del Mediterraneo orientale. Su questa questione il nostro Paese é totalmente nel giusto e continueremo a difendere i nostri diritti usando tutti i mezzi a nostra disposizione e non ci tireremo indietro di fronte a sanzioni e minacce“. Così il presidente turco Recep Tayyip Erdogan.

Il presidente Lukashenko ha dichiarato all’agenzia stampa statale BelTA “Oggi ho avuto una lunga e sostanziosa conversazione con il presidente russo e abbiamo convenuto che alla nostra primissima richiesta, sarà fornito un aiuto completo per garantire la sicurezza della Bielorussia. Non cederemo il Paese a nessuno“. Per ora è difficile immaginare un intervento di truppe russe in Bielorussia ma non é da escludere qualora il Cremlino intravedesse un “pericolo per i suoi interessi nazionali“. Il ministero degli Interni russo ha peraltro inserito nella lista dei “ricercati interstatali ai sensi di un articolo del codice penale” due figure di rilievo dell’opposizione bielorussa: Valery Tsepkalo, ex candidato alle presidenziali, e Stepan Putilo, animatore del canale Telegram Nexta.

Virginia Raggi al Tg3 ha ufficializzato la sua ricandidatura a sindaco di Roma: “Ho deciso di ricandidarmi per dare continuità al lavoro fatto. Un’opera importante di risanamento dei conti. Intanto Italia Viva critica i Dem per l’avvio di un dialogo con il M5s.

Il diplomatico Usa David Hale, sottosegretario per gli affari politici, ha chiesto una indagine “accurata, credibile e trasparente” sulle cause delle esplosioni del 4 agosto a Beirut. 

Le pressioni esercitate dagli Stati Uniti hanno obbligato Huawei a interrompere la produzione dei suoi chipset Kirin, elemento chiave per la realizzazione di smartphone. Lo ha annunciato Richard Yu, amministratore delegato dell’Unità aziendale per i consumatori del gigante cinese delle telecomunicazioni, in occasione del lancio del nuovo dispositivo Mate 40.

Il ministero della Sanità russo ha anunciato di aver prodotto il primo lotto del vaccino Anti-coronavirus registrato con il nome Sputnik V. “Il primo lotto del vaccino prodotto dal Gamaleya Center for Microbiology and Epidemiology del ministero della Salute russo é stato prodotto“, si legge in una nota. In precedenza, il direttore del Centro Gamaleya, Alexandr Ginzburg, aveva indicato che entro il prossimo dicembre o entro gennaio 2021 la Russia produrra’ cinque milioni di dosi di vaccino al mese e che nel corso di un anno il Paese sara’ in grado di coprire tutte le esigenze.

Washington e Varsavia hanno firmato un accordo di cooperazione militare che aumenterà il numero di soldati statunitensi in Polonia, nell’ambito del piano di ridistribuzione delle truppe americane in Europa. L’accordo è stato firmato dal ministro della Difesa polacco, Mariusz Blaszczak, e da Mike Pompeo a Varsavia, ultima tappa di un mini tour europeo del segretario di Stato Usa. 

Condividi questo post

Nato a Torino il 9 ottobre 1977. Giornalista dal 1998. E' direttore responsabile della rivista online di geopolitica Strumentipolitici.it. Lavora presso il Consiglio regionale del Piemonte. Ha iniziato la sua attività professionale come collaboratore presso il settimanale locale il Canavese. E' stato direttore responsabile della rivista "Casa e Dintorni", responsabile degli Uffici Stampa della Federazione Medici Pediatri del Piemonte, dell'assessorato al Lavoro della Regione Piemonte, dell'assessorato all'Agricoltura della Regione Piemonte. Ha lavorato come corrispondente e opinionista per La Voce della Russia, Sputnik Italia e Inforos

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*

    Forgot Password