I più letti

Categorie

  • Nessuna categoria

14 Luglio 2021 – Corte Suprema Spagna boccia lockdown 2020, era incostituzionale. Scontri Sudafrica, sospese vaccinazioni. Etiopia contro intervento Onu per grande Diga del Nilo. Contro criptovalute Fed propone dollaro digitale

La Corte costituzionale spagnola ha bocciato il severo lockdown decretato dal governo di Madrid la scorsa primavera, all’inizio dell’epidemia di Covid. Per i giudici, lo stato di emergenza ordinato dall’esecutivo di Pedro Sanchez il 14 marzo 2020 per tre mesi è stato incostituzionale. Il verdetto, sostenuto da sei giudici contro cinque, apre la strada alla cancellazione delle multe inflitte per violazione dell’ordine di restare a casa. 

Il governo sudafricano ha chiesto di poter dispiegare 25 mila militari per frenare i disordini che da quasi una settimana scuotono il Paese, mentre si teme che comincino a scarseggiare cibo e carburante. Finora 72 persone sono morte e 1.200 sono state arrestate, da quando l’ex presidente Jacob Zuma è stato portato in carcere per scontare la condanna a 15 mesi. Le vaccinazioni sono state sospese in Sudafrica a causa delle violenze che hanno ucciso 72 persone nel Paese duramente colpito da una terza ondata di Covid-19, con un aumento esponenziale dei casi. 

Toni duri dal governo di Addis Abeba sulla recente riunione del Consiglio di sicurezza dell’Onu, definita “inutile” ai fini della risoluzione dell’annosa disputa sulla mega diga sul Nilo tra Etiopia, Egitto e Sudan. “Deplorevole constatare che l’andamento dei negoziati e’ stato trascinato e politicizzato“, ha commentato il ministero degli Esteri etiope su Twitter. 

Le criptovalute private potrebbero non essere necessarie se la Fed lanciasse un dollaro digitale. Lo afferma il presidente della Fed Jerome Powell, sottolineando che le stablecoin dovrebbero essere regolamentate per proteggere il pubblico.

Hamas ha condannato l’apertura dell’ambasciata degli Emirati a Tel Aviv, la prima rappresentanza di un Paese del Golfo nello Stato ebraico. Per il Movimento islamico che governa la Striscia di Gaza, la decisione di Abu Dhabi – che segue la firma degli Accordi di Abramo dello scorso agosto – “rappresenta un pericoloso declino della politica degli Emirati“.

Il presidente del Brasile, Jair Bolsonaro, è affetto da un’ostruzione intestinale e per questa ragione sara’ trasferito verso un ospedale della città di San Paolo dove i medici valuteranno la necessita’ di un intervento chirurgico d’urgenza.

L’ex presidente pakistano Mamnoon Hussain è morto all’età di 80 anni. 

L’Esercito nazionale libico ha auspicato che i membri del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite che domani si riuniscono sulla situazione in Libia arrivino ad una “visione unificata” capace di “supportare la stabilità” del Paese e portare allo svolgimento delle elezioni del 24 dicembre nei tempi previsti. A sottolinearlo il portavoce dell’esercito Ahmed al Mismari alla vigilia dell’incontro di New York, sottolineando la necessità che le autorità libiche attuino “quanto concordato alle Conferenze di Berlino 1 e 2 in merito alla rimozione di tutte le forze e mercenarie straniere prima della data delle elezioni del 24 dicembre e non dopo“.

Anfia esprime “sconcerto e forte preoccupazione” per la proposta della Commissione europea, prevista nel pacchetto normativo Fit for 55, di inasprire i target di riduzione delle emissioni di CO2 previsti dalla regolamentazione vigente, fissandoli a -55% per le auto (rispetto al -37,5%) e -50% (rispetto al 31%) per i veicoli commerciali leggeri al 2030 ed introducendo un nuovo target al -100% al 2035.

Il capo dei servizi segreti interni interni britannici, Ken McCallum ha messo in guardia contro le minacce provenienti da Stati ostili come Cina e Russia, assimilabili a quelle del terrorismo. “Occorre costruire nell’opinione pubblica la stessa consapevolezza e resistenza alle minacce provenienti da altri Stati così come è stato fatto nel corso degli anni con il terrorismo”, ha spiegato McCallum in un discorso tenuto nella sede dell’Mi5. 

Condividi questo post

Nato a Torino il 9 ottobre 1977. Giornalista dal 1998. E' direttore responsabile della rivista online di geopolitica Strumentipolitici.it. Lavora presso il Consiglio regionale del Piemonte. Ha iniziato la sua attività professionale come collaboratore presso il settimanale locale il Canavese. E' stato direttore responsabile della rivista "Casa e Dintorni", responsabile degli Uffici Stampa della Federazione Medici Pediatri del Piemonte, dell'assessorato al Lavoro della Regione Piemonte, dell'assessorato all'Agricoltura della Regione Piemonte. Ha lavorato come corrispondente e opinionista per La Voce della Russia, Sputnik Italia e Inforos

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*

    Forgot Password