I più letti

Categorie

  • Nessuna categoria

14 Agosto 2021 – La caduta di Kabul ormai è questione di ore, TV oscurate dai talebani e 5mila detenuti sono in fuga. Terremoto Haiti, i morti sono oltre 227. Fronte per i diritti umani si scioglie ad Hong Kong. Pakistan, ennesimo attentato di matrice islamica. Libano, Aoun chiede al Parlamento reiterazione sussidi

Alcuni media tra cui Sky News e fonti di intelligence riferiscono di un blackout totale a Kabul, mentre sono in corso i combattimenti tra i talebani e le forze governative. Sono “imminenti” le dimissioni del presidente afghano, Ashraf Ghani, mentre i talebani sono lanciati alla conquista di Kabul. Il signore della guerra afghano Abdur Rashid Dostum e Ata Muhammad Noor, leader di Jamiat-e Islami, entrambi nemici giurati dei Talebani che avrebbero dovuto difendere la citta’ settentrionale di Mazar-i-Sharif, caduta oggi nelle mani degli insorti, sono fuggiti dall’Afghanistan e si trovano ora in un “luogo sicuro”. I talebani hanno preso la prigione di Pul-e-Charki, la maggiore di Kabul e dell’Afghanistan. Lo riferisce Al Arabiya. I detenuti, circa 5 mila, sono in fuga. 

Il bilancio del terremoto che ha colpito Haiti è salito a 227 morti, di cui 158 nel sud. Risultano centinaia di feriti e dispersi. I primi interventi, effettuati sia da soccorritori professionisti che da membri della popolazione, hanno permesso di estrarre molte persone dalle macerie. Gli ospedali continuano a ricevere feriti.

Uomini armati hanno preso di mira un camion nella città portuale pakistana di Karachi, uccidendo almeno nove persone e ferendone altre nove, ha detto la polizia. Oltre 20 persone, tra cui donne e bambini, erano a bordo del camion, di ritorno da una cerimonia di matrimonio quando è avvenuto l’attacco.

Il Fronte, che ha anche organizzato la marcia di protesta annuale in occasione della consegna del territorio semiautonomo alla Cina nel 1997, è il più grande a sciogliersi mentre prosegue la repressione del dissenso nella città. 

Il presidente libanese, Michel Aoun, ha chiesto al Parlamento una riunione d’emergenza per risolvere il problema aperto dalla decisione della Banca Centrale di eliminare i sussidi sul carburante. 

Una decisione vergognosa e un attentato disgraziato alla memoria della Shoah“. Cosi il premier Naftali Bennett ha definito la legge polacca che blocca la restituzione agli ebrei dei beni sottratti durante la seconda guerra mondiale. “E’ un grave passo di fronte al quale – ha aggiunto Bennett – Israele non può rimanere indifferente. Lo stato ebraico si rammarica del fatto che la Polonia abbia scelto di continuare a colpire quelli che hanno perso tutto“.

Un aereo antincendio dalla Russia si è schiantato in una zona montuosa nel sud della Turchia, e sono rimasti uccisi gli otto passeggeri, tra membri dell’equipaggio e gli operatori di emergenza a bordo. 

La polizia di Kiev ha confermato di aver avviato un’inchiesta su quanto denunciato nei giorni scorsi dal lottatore Zhan Beleniuk, oro olimpico a Tokyo 2020 nella categoria 87 kg della greco-romana. L’atleta, di madre ucraina e padre del Ruanda, è anche, dal 2019, un deputato del Parlamento del suo paese, e ha denunciato sui social di essere stato chiamato “scimmia nera” e di essere stato invitato a tornare in Africa (“mi hanno detto ‘go to Africa‘”) da un gruppo di giovani mentre si trovava in una strada di Pechersk, distretto della capitale ucraina. 

Dal 1 agosto al 31 luglio 2021 sono state esaminate 795 domande per accedere al fondo delle vittime di reati di tipo mafioso. I fondi erogati ammontano a 17.4 milioni di euro. Nei 12 mesi precedenti le domande esaminate erano state 729 e i fondi erogati ammontavano a 30 milioni di euro. E’ quanto emerge dai dati del ‘Dossier Viminale‘, report pubblicato in occasione della tradizionale riunione del 15 agosto del Comitato nazionale per l’ordine e la sicurezza pubblica, che quest’anno si sta tenendo a Palermo. 

Condividi questo post

Nato a Torino il 9 ottobre 1977. Giornalista dal 1998. E' direttore responsabile della rivista online di geopolitica Strumentipolitici.it. Lavora presso il Consiglio regionale del Piemonte. Ha iniziato la sua attività professionale come collaboratore presso il settimanale locale il Canavese. E' stato direttore responsabile della rivista "Casa e Dintorni", responsabile degli Uffici Stampa della Federazione Medici Pediatri del Piemonte, dell'assessorato al Lavoro della Regione Piemonte, dell'assessorato all'Agricoltura della Regione Piemonte. Ha lavorato come corrispondente e opinionista per La Voce della Russia, Sputnik Italia e Inforos

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*

    Forgot Password