I più letti

Categorie

  • Nessuna categoria

13 Marzo 2021 – Charlie Hebdo, vignetta contro la Regina Elisabetta fa infuriare inglesi. Tornano le baby gang a New York, uccisa una donna nel Queens. Cina ratifica accordo Rcep

Una donna è morta a New York, nell’area di Woodside House nel Queens, raggiunta da una pallottola vagante nel corso di una sparatoria fra due bande di teenager. La donna, 37 anni, era all’angolo della strada per conto suo quando è stata raggiunta dal proiettile.

Tensioni con la polizia, questa sera nel quartiere londinese di Clapham Common, dove un centinaio di persone si sono radunate per una veglia a lume di candela in omaggio a Sarah Everard, la ragazza del cui rapimento ed omicidio è accusato un poliziotto. L’evento, nel luogo dove la ragazza era scomparsa, era stato vietato a causa delle norme anti-covid. Intanto su Twitter il premier britannico Boris Johnson commenta: “Stasera Carrie ed io accenderemo una candela per Sarah Everard e rivolgeremo un pensiero ai suoi parenti e amici“.

Il governo cinese ha ufficialmente ratificato l’accordo di Partenariato economico regionale globale (Rcep). Lo ha reso noto il ministro del Commercio Wang Wentao.

Critiche e proteste in Inghilterra per una vignetta in copertina dell’ultimo numero del settimanale satirico francese Charlie Hebdo. Nel disegno, viene ritratta la regina Elisabetta sotto il titolo “Perchè Meghan ha lasciato Buckingham“. La regina tiene sotto il ginocchio Meghan Markle, disegnata come George Floyd, che risponde: “perchè non potevo più respirare“.

Un tribunale di Peshawar, nel nord-ovest del Pakistan, ha condannato a morte un religioso per lo stupro di una bambina di sette anni. Il crimine è stato commesso nel 2019, quando Qati Saeed – ha rivelato l’accusa – attirò la bambina nella moschea dove dirige la preghiera con il pretesto di donarle un amuleto.

Il mercato indiano del commercio elettronico dovrebbe crescere dell’84 per cento entro il 2024, passando in termini di valore dai 60 miliardi di dollari del 2020 a 111 miliardi di dollari. E’ quanto emerge dal “Global Payments Report” pubblicato dalla società di tecnofinanza Fis.

Lo Sri Lanka ha compiuto un passo significativo verso il divieto del burka e di altre coperture per il viso in pubblico, per motivi di sicurezza nazionale: il ministro della Pubblica Sicurezza Sarath Weerasekara ha infatti firmato un ordine del governo che ora necessita dell’approvazione parlamentare. 

Il capo della delegazione ucraina al Gruppo di contatto trilaterale sul conflitto nel Donbass, Leonid Kravchuk, non esclude la possibilità di un conflitto su vasta scala nella regione situata nell’est del Paese. Kravchuk, in un’intervista al quotidiano “Fakty“, ha proposto di coinvolgere gli Stati Uniti nella soluzione della crisi nella regione.

Il Serum Institute of India (Sii), produttore indiano del vaccino contro il coronavirus di AstraZeneca, ha informato l’Alta corte di Nuova Delhi che produce 60 milioni di dosi al mese, che ha fornito 48 milioni di dosi al governo e che ha allocato 51 milioni di dosi al ministero della Sanità affinché siano spedite al di fuori del Paese.

Primi effetti positivi del vaccino in Francia. Dopo un anno vissuto da segregati nelle case di riposo, 400.000 anziani scampati alla strage del Covid negli ospizi sono tornati oggi a riassaporare la libertà.

Il primo ministro del governo di unita’ nazionale della Libia, Abdelhamid Dabaiba, ha preso possesso oggi del proprio ufficio presso la sede del governo a Tripoli.

Condividi questo post

Nato a Torino il 9 ottobre 1977. Giornalista dal 1998. E' direttore responsabile della rivista online di geopolitica Strumentipolitici.it. Lavora presso il Consiglio regionale del Piemonte. Ha iniziato la sua attività professionale come collaboratore presso il settimanale locale il Canavese. E' stato direttore responsabile della rivista "Casa e Dintorni", responsabile degli Uffici Stampa della Federazione Medici Pediatri del Piemonte, dell'assessorato al Lavoro della Regione Piemonte, dell'assessorato all'Agricoltura della Regione Piemonte. Ha lavorato come corrispondente e opinionista per La Voce della Russia, Sputnik Italia e Inforos

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*

    Forgot Password