I più letti

Categorie

  • Nessuna categoria

13 Maggio 2021 – Cina, dimezzato il tasso di natalità nello Xinjiang. Anche truppe di terra impegnate contro Gaza. Usa pongono il veto per evitare dibattito su risposta Israele. Elezioni presidenziali Brasile, sondaggi danno in vantaggio Da Silva

Sempre meno bambini uiguri nello Xinjang. La stretta di Pechino sulle minoranze musulmane nella regione ha quasi dimezzato il tasso di natalità nello Xinjiang tra il 2017 e il 2019. L’ultimo rapporto del think tank Australian Strategic Policy Institute (Aspi) ha aggiunto pesanti critiche alle politiche coercitive sulla fertilità praticate.

 “Ho detto che avremmo fatto pagare un prezzo molto alto ad Hamas. Lo facciamo e continueremo a farlo con grande intensità. L’ultima parola non è stata detta e questa operazione proseguirà per tutto il tempo necessario“. A scriverlo il premier israeliano Benyamin Netanyahu su twitter. Le truppe aeree e di terra delle Forze di difesa israeliane (Idf) stanno attualmente attaccando la Striscia di Gaza. A renderlo noto in un breve messaggio su Twitter proprio Idf poi rilanciato sul profilo Twitter ufficiale dell’Aeronautica militare israeliana (Iaf).

Un sondaggio elettorale effettuato dall’istituto brasiliano Datafolha indica un calo della popolarità del presidente in carica, Jair Bolsonaro, e una crescita dell’apprezzamento dell’ex presidente della Repubblica, Luiz Inacio Lula da Silva, che di recente è stato riabilitato nei suoi diritti politici, rendendo possibile una sua candidatura alle presidenziali del 2022.

Un network di attivisti conservatori, aiutati da una ex spia britannica, avrebbe costruito una campagna durante l’amministrazione Trump per screditare quelli che erano percepiti come nemici del presidente all’interno del governo. Lo rivela il New York Times, dopo aver esaminato documenti e intervistato persone coinvolte nell’operazione.

Uomini armati hanno radunato la folla al mercato settimanale di Tin Hama, nel nord del Mali e hanno presentato tre uomini descritti come ladri, a cui hanno tagliato la mano destra e il piede sinistro. 

I tre razzi sparati stasera dal sud del Libano verso Israele sono stati sparati da una zona vicina alle basi militari del contingente italiano di Unifil, la missione Onu nel sud del Libano a ridosso della Linea Blu di demarcazione con lo Stato ebraico. Secondo media locali, i razzi sono partiti da piattaforme mobili piazzate in un campo agricolo e nascoste tra il fogliame alto e denso di piantagioni di banane nei pressi di Qleila.

Gli Usa sostengono una discussione aperta degli eventi in Israele al Consiglio di sicurezza dell’Onu all’inizio della prossima settimana: lo ha detto il segretario di stato Usa Antony Blinken e pongono il veto per oggi.

La Cina ha accusato gli Usa di “tenere in ostaggio” il diritto degli atleti di partecipare alle Olimpiadi invernali del 2022 dopo che Washington ha avvertito che Pechino avrebbe usato i Giochi per celare le violazioni dei diritti umani. Gli Stati Uniti “non hanno il diritto di accusare la Cina sulla questione dei diritti umani“, ha replicato la portavoce del ministero degli Esteri Hua Chunying, all’indomani dei commenti espressi da Dan Nadel, funzionario statunitense che lavora sulla libertà religiosa.

La Somalia ha respinto l’inviato speciale dell’Unione africana (Ua), l’ex presidente del Ghana John Mahama, nominato per mediare nella crisi diplomatica con il Kenya. 

Si registrano in diverse città della Germania manifestazioni contro Israele, attacchi contro sinagoghe e simboli dell’ebraismo, con bandiere dello Stato ebraico date alle fiamme.

Il sottosegretario agli Affari esteri Benedetto Della Vedova ha incontrato l’ambasciatrice dell’Armenia Tsovinar Hambardzumyan. “Bene la ratifica del protocollo internazionale per l’abolizione della pena di morte nel Paese. Ora avanti su ratifica Convenzione Istanbul su violenza donne“.

Condividi questo post

Nato a Torino il 9 ottobre 1977. Giornalista dal 1998. E' direttore responsabile della rivista online di geopolitica Strumentipolitici.it. Lavora presso il Consiglio regionale del Piemonte. Ha iniziato la sua attività professionale come collaboratore presso il settimanale locale il Canavese. E' stato direttore responsabile della rivista "Casa e Dintorni", responsabile degli Uffici Stampa della Federazione Medici Pediatri del Piemonte, dell'assessorato al Lavoro della Regione Piemonte, dell'assessorato all'Agricoltura della Regione Piemonte. Ha lavorato come corrispondente e opinionista per La Voce della Russia, Sputnik Italia e Inforos

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*

    Forgot Password