I più letti

Categorie

  • Nessuna categoria

13 Aprile 2021 – Moderna corregge, al ribasso, l’efficacia del suo vaccino. Afghanistan, no dei Talebani a summit fino a quando ci saranno truppe straniere. Biden commemora i 160 anni di partnership transatlantica tra Usa e Italia. Burkina Faso, un terzo di bambini malnutriti. Tensioni in Tunisia tra giornalisti e Governo

La casa farmaceutica Usa Moderna ha annunciato che il suo vaccino anti-Covid è efficace al 90% contro tutte le forme di malattia e al 95% contro le forme gravi.I nuovi risultati provengono dalla sperimentazione clinica di Fase 3 in corso che ha coinvolto più di 30.000 persone negli Stati Uniti e il dato sull’efficacia principale è una leggera diminuzione rispetto al valore precedente del (94,1%) indicato nel New England Journal of Medicine a dicembre. 

I talebani, tramite il proprio portavoce dell’ufficio in Qatar, Mohammad Naeem, hanno avvertito che non parteciperanno al vertice sul futuro dell’Afghanistan in programma alla fine del mese in Turchia fino a quando tutte le forze straniere non avranno lasciato il Paese. Intanto il presidente Usa ha ordinato il ritiro delle sue truppe entro l’11 settembre.

Siamo solidi alleati Nato e ancore della partnership transatlantica”. Così il presidente Joe Biden commemorando i 160 anni delle relazioni diplomatiche tra i Italia e Stati Uniti. “Questo è anche un momento per riaffermare la volontà dell’Italia e degli Stati Uniti di affrontare le sfide del futuro insieme“, dichiara il presidente americano in una nota, citando in particolare la lotta alla pandemia, il sostegno per una ripresa equa dell’economia globale e “la minaccia esistenziale” del cambiamento climatico. Il ministro degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale, Luigi Di Maio, ha incontrato nel corso della sua visita negli Stati Uniti la presidente della Camera dei rappresentanti Nancy Pelosi.

In Burkina Faso, più di 1,5 milioni di bambini sotto i cinque anni, oltre un terzo del totale in questa fascia di età, stanno facendo i conti con la malnutrizione, a causa della mancanza di cibo che nel Paese riguarda quasi 13 milioni di persone, di cui circa la metà minori, è l’allarme lanciato oggi da Save the Children

Entra nel vivo l’organizzazione dell’evento #Youth4Climate, rivolto ai giovani e dedicato ai cambiamenti climatici. Si è tenuta oggi la quarta riunione del Comitato di Consultazione per l’organizzazione dell’evento #Youth4Climate.

Allerta in Francia per il rapimento di una bimba di otto anni, prelevata da tre uomini mentre era dalla nonna a Les Poulie’res (Vosgi).

L’agenzia di stampa tunisina Tunis Afrique Presse (Tap) “boicottera’ tutte le attivita’ del governo e dei partiti che lo sostengono fino al 22 aprile, data di sciopero annunciata” contro la nomina del nuovo direttore generale. Lo annuncia su Twitter la stessa Tap precisando che la decisione e’ stata presa dopo una riunione di emergenza tra il sindacato nazionale giornalisti tunisini (Snjt) e l”Unione generale lavoratori tunisini. 

Nel Regno Unito sono state somministrate circa 40.107.877 dosi di vaccino contro il Covid-19, secondo i dati del governo ripresi dai media. 

L’agente di polizia coinvolto nell’omicidio del 20enne Daunte Wright e il capo della polizia di Brooklyn Center, in Minnesota, si sono dimessi. Wright è morto per una ferita da arma da fuoco al petto, secondo il medico legale della contea di Hennepin, che ha classificato la morte come omicidio. 

Uno dei motivi per cui tali contratti vengono assegnati direttamente alle aziende turche senza che quelle di altre nazionalita’ possano concorrere” in aste “ha a che fare con l’arretrato di 18 miliardi di dollari di progetti turchi che sono stati sospesi dal febbraio 2011“, dopo la rivoluzione che pose fine al regime del colonnello Muammar Gheddafi. Lo ha scritto su Twitter un accreditato analista di vicende libiche, Jalel Harchaoui, riferendosi al conglomerato turco Ronesans Holding che ieri sera ha firmato a Ankara protocolli d’intesa con la Libia per la costruzione di un nuovo terminal internazionale per l’aeroporto di Tripoli, tre centrali elettriche e un centro commerciale.

E’ troppo presto per parlare della sede del vertice fra i presidenti degli Stati Uniti e della Russia, Joe Biden e Vladimir Putin. Lo ha detto la portavoce della Casa Bianca Jen Psaki durante un briefing con la stampa, commentando l’odierna conversazione telefonica fra i due capi di Stato durante la quale Biden ha proposto a Putin un vertice in un Paese terzo nei prossimi mesi. Comunque potrebbe avvenire quest’estate.

Condividi questo post

Nato a Torino il 9 ottobre 1977. Giornalista dal 1998. E' direttore responsabile della rivista online di geopolitica Strumentipolitici.it. Lavora presso il Consiglio regionale del Piemonte. Ha iniziato la sua attività professionale come collaboratore presso il settimanale locale il Canavese. E' stato direttore responsabile della rivista "Casa e Dintorni", responsabile degli Uffici Stampa della Federazione Medici Pediatri del Piemonte, dell'assessorato al Lavoro della Regione Piemonte, dell'assessorato all'Agricoltura della Regione Piemonte. Ha lavorato come corrispondente e opinionista per La Voce della Russia, Sputnik Italia e Inforos

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*

    Forgot Password