I più letti

Categorie

  • Nessuna categoria

11 Maggio 2020 – Alta tensione Italia

Per tutto il giorno in Italia a tenere banco è stato lo scontro consumato all’interno delle forze di governo per la regolarizzazione dei migranti presenti nel Paese. Una richiesta proveniente dal Partito Democratico che però si scontra con al spaccatura interna al Movimento Cinque Stelle. Il Consiglio dei Ministri slitta quindi probabilmente a martedì sera.

Accordo tra il premier Conte e le Regioni italiane per la riapertura. Resterà in capo al governo la possibilità di lockdown mirati in casi estremi.

Tensioni in Italia dopo la liberazione di Silvia Romano sia sul fronte interno, dove sale la protesta dei cittadini per il riscatto pagato, sia all’estero con Stati Uniti e Gran Bretagna che contestano al Paese di aver trattato con i terroristi del Gruppo Al Shabaab.

La Francia fuori dal lockdown dopo 7 settimane. Riapriranno anche le scuole nei prossimi giorni. In serata però è stato necessario l’intervento delle forze di polizia sulle rive del Canal Saint-Martin a Parigi.

Negli Stati Uniti il Cdc (Centers for Disease Control and Prevention) ha pubblicato un rapporto nel quale si evidenzia come a New York il numero dei morti per Coronavirus potrebbe essere molto più alto. Esiste infatti una discrepanza tra le vittime ufficiali del coronavirus ad oggi confermate (13.831), e i morti effettivi che sono 24.712 in più rispetto al tasso di mortalità medio previsto per il periodo. Il saldo finale dei deceduti potrebbe quindi salire di ulteriori 11morti.

Fuoco incrociato contro le ingerenze della Turchia in Libia. Grecia, Cipro, Egitto, Francia si schierano contro il supporto militare fornito da Ankara a sostegno del GNA.

Condividi questo post

Nato a Torino il 9 ottobre 1977. Giornalista dal 1998. E' direttore responsabile della rivista online di geopolitica Strumentipolitici.it. Lavora presso il Consiglio regionale del Piemonte. Ha iniziato la sua attività professionale come collaboratore presso il settimanale locale il Canavese. E' stato direttore responsabile della rivista "Casa e Dintorni", responsabile degli Uffici Stampa della Federazione Medici Pediatri del Piemonte, dell'assessorato al Lavoro della Regione Piemonte, dell'assessorato all'Agricoltura della Regione Piemonte. Ha lavorato come corrispondente e opinionista per La Voce della Russia, Sputnik Italia e Inforos

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*

    Forgot Password