I più letti

Categorie

  • Nessuna categoria

11 Febbraio 2021 – Draghi consulta parti sociali prima di formare il Governo, Landini apprezza approccio. Congo, seconda vittima per Ebola. Pakistan, razzi feriscono bimbo

La “novità” del presidente del consiglio incaricato, Mario Draghi, “è che ha consultato le parti sociali prima di fare il Governo“. Lo ha reso pubblico il leader della Cgil, Maurizio Landini, a “PiazzaPulita”, aggiungendo che “è un elemento che di per sè parla“. Landini ha affermato che quello con le parti sociali “non sarà un incontro transitorio“, ma c’è la volontà di “costruire un sistema di relazioni e rapporti per affrontare i problemi“.

Una seconda morte per Ebola è stata registrata nella provincia del Nord Kivu nella Repubblica democratica del Congo. La vittima è una donna di 60 anni morta mercoledì nel distretto sanitario di Biena, secondo il ministro provinciale della salute Nzanzu Syalita, che ha riferito che era stata nello stesso distretto della prima vittima. Il ministero della Salute ha affermato di aver dispiegato le autorità nelle zone sanitarie di Biena e Katwa per tracciare più di 100 contatti.

Un bambino di cinque anni è rimasto ucciso e altri 7 sono rimasti feriti, colpiti in una zona vicina al confine nordoccidentale del Pakistan da razzi provenienti dall’Afghanistan. Lo riferisce l’esercito pachistano. Secondo quanto riferito dai militari, terroristi hanno lanciato cinque razzi dall’interno dell’Afghanistan nei dintorni di Lagharai e Sarakai, nel Bajaur. 

Gli Stati Uniti e l’Europa hanno accusato la Russia di bloccare qualsiasi soluzione al conflitto nell’Ucraina orientale. Le osservazioni sono arrivate durante una videoconferenza del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite convocata da Mosca per celebrare il sesto anniversario dei cosiddetti accordi di Minsk II, concordati nel febbraio 2015 per porre fine alla guerra nella regione del Donbass. 

L’amministrazione di Joe Biden annuncia nuove sanzioni contro i militari che hanno guidato il colpo di Stato in Myanmar congelando aiuti statunitensi per 42,4 miliardi di dollari. 

Il governo della Repubblica Centrafricana ha comunicato oggi che il suo esercito, con il supporto dell’aiuto militare di Russia e Ruanda, ha ripreso il controllo della citta’ di Beloko, al confine occidentale e occupata dai ribelli, riaprendo una rotta chiave dalla capitale Bangui in direzione del confinante Camerun e bloccata da dicembre. “Dopo le città di Boali, Bossembele, Bossemptele, Yaloke e Bouar, le forze armate del Centrafrica (Faca) e i loro alleati Russia e Ruanda hanno liberato la città di Beloko, aprendo quindi la via nazionale al Camerun“, ha dichiarato il governo. 

Il governo tedesco ha annunciato di essere pronto ad accogliere “al più presto” 50 oppositori del presidente bielorusso Alexander Lukashenko dopo mesi di proteste represse duramente dal regime.

Condividi questo post

Nato a Torino il 9 ottobre 1977. Giornalista dal 1998. E' direttore responsabile della rivista online di geopolitica Strumentipolitici.it. Lavora presso il Consiglio regionale del Piemonte. Ha iniziato la sua attività professionale come collaboratore presso il settimanale locale il Canavese. E' stato direttore responsabile della rivista "Casa e Dintorni", responsabile degli Uffici Stampa della Federazione Medici Pediatri del Piemonte, dell'assessorato al Lavoro della Regione Piemonte, dell'assessorato all'Agricoltura della Regione Piemonte. Ha lavorato come corrispondente e opinionista per La Voce della Russia, Sputnik Italia e Inforos

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*

    Forgot Password