I più letti

Categorie

  • Nessuna categoria

10 Ottobre 2020 – Attacco ad un Commissariato in Francia. Una missione di osservatori in Cile. Nagorno-Karabakh, ancora scontri nonostante accordo di tregua. Libia, al Sarraj ha incontrato ambasciatore d’Italia

Una quarantina di persone ha attaccato e assediato un commissariato di polizia fuori Parigi nella notte di ieri. Hanno utilizzato spranghe di ferro e fuochi d’artificio, lanciati come mortai contro l’edificio. 

L’ex giudice spagnolo Baltazar Garzon e la Commissione cilena per i Diritti umani hanno chiesto all’Alto Commissario dell’Onu, Michelle Bachelet, l’invio “urgente” di una missione di osservatori in Cile fra il 16 e il 26 ottobre. Il 18 ottobre e’ il primo anniversario dell’inizio delle proteste popolari in tutto il Paese che non solo provocarono una forte crisi nel governo del presidente Sebastian Pinera, ma scossero le fondamenta stesse della democrazia basata sul consenso emersa dopo la sconfitta della dittatura (1973-1990). 

Il primo ministro britannico Boris Johnson ha avuto, nel pomeriggio di oggi, una conversazione telefonica con la cancelliera tedesca Angela Merkel sulla “attuale situazione dei negoziati sul futuro dei rapporti fra Regno Unito e Ue, mettendo in evidenza come sia nei desideri britannici raggiungere un accordo“.

L’Ue accoglie con favore l’accordo raggiunto il 10 ottobre su un cessate il fuoco umanitario tra Armenia e Azerbaigian” ed “esorta le parti a rispettare rigorosamente questo accordo e invita tutti gli attori, comprese le parti esterne, ad astenersi da qualsiasi azione che possa causare ulteriori vittime. A tale riguardo, rileviamo con estrema preoccupazione le notizie di continue attività militari, anche contro obiettivi civili, nonché vittime civili e sollecitiamo le parti a garantire il pieno rispetto dell’accordo sul terreno“. Così l’Alto rappresentante agli Affari esteri dell’Unione europea, Josep Borrell, in una nota.

Il capo del Consiglio di presidenza del Governo di accordo nazionale (Gna) di Tripoli, Fayez al Sarraj, ha ricevuto oggi l’ambasciatore d’Italia, Giuseppe Buccino Grimaldi. Lo riferisce un comunicato stampa del Gna pubblicato sul profilo ufficiale Facebook. Le parti hanno discusso “dei tre percorsi” da seguire “per risolvere la crisi libica”, ovvero nell’ambito della “sicurezza, dell’economia e a livello politico, secondo i risultati della Conferenza di Berlino“.

Un gruppo di parlamentari del Kirghizistan ha contestato la nomina di Sadyr Japarov come primo ministro ad interim, avvenuta ieri nel corso di una sessione del Consiglio supremo (il parlamento monocamerale nazionale) cui ha partecipato tuttavia solo una parte dei deputati. 

Condividi questo post

Nato a Torino il 9 ottobre 1977. Giornalista dal 1998. E' direttore responsabile della rivista online di geopolitica Strumentipolitici.it. Lavora presso il Consiglio regionale del Piemonte. Ha iniziato la sua attività professionale come collaboratore presso il settimanale locale il Canavese. E' stato direttore responsabile della rivista "Casa e Dintorni", responsabile degli Uffici Stampa della Federazione Medici Pediatri del Piemonte, dell'assessorato al Lavoro della Regione Piemonte, dell'assessorato all'Agricoltura della Regione Piemonte. Ha lavorato come corrispondente e opinionista per La Voce della Russia, Sputnik Italia e Inforos

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*

    Forgot Password