I più letti

Categorie

  • Nessuna categoria

10 Marzo 2021 – Alta tensione Bolsonaro e Lula. Usa proroga esenzione dazi dalla Cina per materiali sanitari, attesa anche per incontro bilaterale in Alaska. Benjamin Netanyahu vola in Arabia Saudita.

Il leader socialista Luiz Ina’cio Lula da Silva, dopo l’annullamento della condanna a suo carico, “è già in campagna elettorale e diffonde bugie e disinformazione“. Così il presidente brasiliano, Jair Bolsonaro, ha risposto alle dure critiche alla gestione dell’epidemia di coronavirus mossegli da Lula. 

I prodotti e le apparecchiature mediche importate negli Stati Uniti dalla Cina saranno esentate dai dazi commerciali fino al prossimo 30 settembre. Lo sottolinea l’ufficio del rappresentante al Commercio nella nota sul Registro Federale dove è stata pubblicata la proroga perché l’esenzione sarebbe altrimenti scaduta il prossimo 31 marzo. 

Il ministro della Difesa della Colombia, Diego Molano, ha affermato che l’operazione militare contro i dissidenti delle Forze armate rivoluzionarie colombiane (Farc) in cui, secondo quanto denuncia l’opposizione, sarebbero rimasti uccisi diversi minorenni, era diretta contro Miguel Botache, alias “Gentil Duarte”, “un terrorista che recluta giovani e li trasforma in macchine da guerra”. L’episodio a cui si riferisce la denuncia è il bombardamento effettuato dalle forze aeree colombiane ad inizio di marzo nel municipio di Calamar, nel dipartimento di Guaviare, nella zona centrale della Colombia. 

L’Unione europea chiede al Kosovo di attuare gli impegni assunti con l’accordo di Bruxelles del 2013, compresa la creazione della Comunità delle municipalità serbe nelle zone del Kosovo a maggioranza di popolazione serba. 

Gli Stati Uniti impongono nuove sanzioni nei confronti della Birmania, colpendo i famigliari del capo della giunta militare. Le sanzioni rientrano nella strategia dell’amministrazione di Joe Biden per aumentare la pressione sulla giunta. 

L’incontro del 18 marzo in Alaska sarà “un’opportunità importante per esporre in termini molto franchi le molte preoccupazioni che abbiamo riguardo alle azioni di Pechino”. Lo ha detto il segretario di Stato americano Antony Blinken, in un’audizione davanti alla commissione Esteri della Camera, riferendosi al vertice che la settimana prossima lui e il consigliere per la Sicurezza nazionale Jack Sullivan avranno ad Anchorage con gli omologhi cinesi Wang Yi e Yang Jiechi.

Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu volerà domani negli Emirati Arabi Uniti. Lo ha confermato un funzionario che ha parlato a condizione di anonimato. Si tratta di un viaggio storico destinato a cementare nuovi legami diplomatici tra le nazioni del Medio Oriente e ad aumentare le speranze di rielezione del leader israeliano.

Condividi questo post

Nato a Torino il 9 ottobre 1977. Giornalista dal 1998. E' direttore responsabile della rivista online di geopolitica Strumentipolitici.it. Lavora presso il Consiglio regionale del Piemonte. Ha iniziato la sua attività professionale come collaboratore presso il settimanale locale il Canavese. E' stato direttore responsabile della rivista "Casa e Dintorni", responsabile degli Uffici Stampa della Federazione Medici Pediatri del Piemonte, dell'assessorato al Lavoro della Regione Piemonte, dell'assessorato all'Agricoltura della Regione Piemonte. Ha lavorato come corrispondente e opinionista per La Voce della Russia, Sputnik Italia e Inforos

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*

    Forgot Password