I più letti

Categorie

  • Nessuna categoria

10 Maggio 2021 – Tensione altissima in Medioriente, Israele lancia operazione ‘Guardiano delle mura”. Usa, 400 morti in tre giorni per sparatorie di massa. Russia tenta di ricucire relazioni tra Azerbaigian e Armenia. Militari evocano spettro “guerra civile” in Francia

Dalle 18 di lunedì ora dell’ultimatum di Hamas ad Israele, sono stati 110 i razzi lanciati da Gaza verso il territorio dello stato ebraico. Agli attacchi in corso delle forze di difesa israeliane contro il gruppo di Hamas nella Striscia di Gaza è stato dato un nome ufficiale: Operazione ‘Guardiano delle mura’. Intanto Amnesty International chiede allo Stato ebraico “di sospendere immediatamente gli sgomberi forzati nel quartiere di Sheikh Jarrah e di porre fine allo sfollamento forzato dei palestinesi da Gerusalemme est“. Chiede poi alla comunità internazionale “di ritenere Israele responsabile delle sue sistematiche violazioni ai sensi del diritto internazionale“. Israele ha annunciato la chiusura del valico di Kerem Shalom con la Striscia di Gaza in risposta al lancio di razzi dall’enclave. 

Oltre 400 americani sono stati uccisi o feriti a causa delle armi da fuoco negli ultimi tre giorni. E’ il tragico bilancio del weekend del Mother’s Day, la festa della mamma, nel corso del quale si sono verificate ben nove sparatorie di massa.

La creazione di un hub di trasporto nel Caucaso meridionale può diventare la base per migliorare le relazioni tra Azerbaigian e Armenia. Lo ha detto il ministro degli Esteri russo, Sergej Lavrov, in un incontro con il presidente azerbaigiano, Ilham Aliyev, a Baku. 

Polverone in Francia per un nuovo controverso intervento di sedicenti militari anonimi che tornano ad evocare il rischio di una “guerra civile” nel Paese, sostenuti dalla leader del Rassemblement National, Marine Le Pen

L’ambasciatore degli Stati Uniti in Libia, Richard Norland, assumerà il ruolo aggiuntivo di inviato speciale Usa nel Paese, una posizione volta a mantenere attivo il processo politico in atto per porre fine al decennale conflitto che affligge l’area. Lo ha annunciato il dipartimento di Stato. 

Un piano da 100 miliardi di dollari per i prossimi cinque anni: è questo lo strumento che il Congresso americano sta discutendo per lanciare la sfida all’innovazione tecnologica della Cina. Mercoledì, la commissione Commercio del Senato discuterà una legge, sostenuta dal democratico Chuck Schumer e dal repubblicano Todd Young, che prevede un investimento record per favorire la ricerca nel campo della manifattura avanzata, l’intelligenza artificiale e il ‘computing quantistico’ di ultima generazione. 

Un aereo della compagnia aerea statale boliviana, Boliviana de Aviacion (BoA), e’ atterrato questo pomeriggio a Pechino, in Cina, dove carichera’ circa 334.400 dosi del vaccino anti-Covid sviluppato dalla compagnia Sinopharm e 2,1 milioni di siringhe che saranno utilizzare per somministrare l’immunizzante.

Una nave della Guardia Costiera degli Stati Uniti ha sparato circa 30 colpi di avvertimento per allontanare 13 navi della Marina del Corpo della Guardia Rivoluzionaria Islamica dell’Iran (Irgcn) nello Stretto di Hormuz. 

 

Condividi questo post

Nato a Torino il 9 ottobre 1977. Giornalista dal 1998. E' direttore responsabile della rivista online di geopolitica Strumentipolitici.it. Lavora presso il Consiglio regionale del Piemonte. Ha iniziato la sua attività professionale come collaboratore presso il settimanale locale il Canavese. E' stato direttore responsabile della rivista "Casa e Dintorni", responsabile degli Uffici Stampa della Federazione Medici Pediatri del Piemonte, dell'assessorato al Lavoro della Regione Piemonte, dell'assessorato all'Agricoltura della Regione Piemonte. Ha lavorato come corrispondente e opinionista per La Voce della Russia, Sputnik Italia e Inforos

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*

    Forgot Password