I più letti

Categorie

  • Nessuna categoria

1 Giugno 2020 – NY cede alle violenze: è coprifuoco. Dal Policlinico di Milano: Covid-19 ora circolante “inesistente clinicamente”

Alla fine anche il sindaco Bill de Blasio e il governatore Andrew Cuomo devono cedere al consiglio del presidente Donald Trump: sarà coprifuoco dalle 23.00 alle 5.00 di mattina per 8,6 milioni di cittadini e gli agenti per strada verranno raddoppiati da 4mila a 8mila. I due esponenti democratici, che avevano resistito strenuamente alle pressioni della Casa Bianca per alcuni giorni, per evidenti fini politici di contrapposizione elettorale, hanno dovuto ammettere in una nota scritta “Non possiamo permettere alla violenza di minare il messaggio di questo momento”. Intanto è arrivato l’esito dell’autopsia disposta dalla famiglia Floyd. George è morto per asfissia a causa di una compressione del collo e della schiena. Il legale dei familiari ha chiesto l’incriminazione anche degli altri tre agenti coinvolti nel fermo che ha portato all’omicidio dell’afroamericano. Intanto il segretario generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres, secondo quanto riferito dal suo portavoce ha richiamato gli Stati Uniti per la gestione delle manifestazioni pacifiche “Le autorità devono mostrare moderazione nella loro gestione dei manifestanti negli Stati Uniti. Abbiamo visto casi di violenza della polizia negli ultimi giorni. Tutti i casi devono essere indagati”. La famiglia ha poi voluto riferire un messaggio al reverendo Kevin McCall da comunicare a tutti gli americani: “Protestate, ma in modo pacifico“.

Alberto Zangrillo, primario del San Raffaele di Milano, che aveva più volte chiesto, inascoltato, dal Governo l’estensione della zona rossa in tutto il Nord Italia a fine febbraio, ha affermato: “Il virus continua a circolare ma la malattia provocata dal virus é inesistente. Possono osservarlo oggi tutti i rianimatori, tutti i clinici“. Lo afferma Alberto Zangrillo, primario del San Raffaele di Milano su Rete 4 a ‘Quarta Repubblica’. “Sento di interpretare il pensiero dei miei ragazzi e di tutti i ragazzi che hanno affrontato questa emergenza dal punto di vista clinico – aggiunge – eravamo infastiditi dai numeri quando recitavano una sorta di litania riferita alle persone che non ce l’avevano fatta e dei contagiati. Oggi vediamo altri numeri, sono positivi e ci danno ragione ci dicono che stiamo probabilmente vincendo la nostra battaglia. I numeri ci dicono che forse stiamo vincendo la nostra battaglia può darsi che sia merito dei nostri comportamenti. Ai giovani dico: per favore mettere la mascherina e distanziatevi“.

La discussa app italiana Immuni è operativa dopo l’ok del Garante della Privacy. Ad annunciarlo il ministro per i Rapporti con il Parlamento, Federico D’Incà, che spiega “da oggi l’app Immuni é diventata operativa e si pò scaricare“.

Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha avuto oggi una conversazione telefonica con il Generale Khalifa Haftar. Al centro del colloquio il processo a guida ONU e i seguiti della Conferenza di Berlino. Il Presidente Conte ha ribadito l’ineludibilita’ della soluzione politica, il rifiuto di ogni opzione militare e la necessita’ di un immediato cessate il fuoco. 

Il fronte dei contrari al Recovery Fund si allarga. Ai Paesi Frugali (Olanda, Danimarca, Austria, Svezia e Finlandia) si sono aggiunte la contrarietà dell’Ungheria e del premier ceco Andrej Babis che lo ha definito inammissibile.

Condividi questo post

Nato a Torino il 9 ottobre 1977. Giornalista dal 1998. E' direttore responsabile della rivista online di geopolitica Strumentipolitici.it. Lavora presso il Consiglio regionale del Piemonte. Ha iniziato la sua attività professionale come collaboratore presso il settimanale locale il Canavese. E' stato direttore responsabile della rivista "Casa e Dintorni", responsabile degli Uffici Stampa della Federazione Medici Pediatri del Piemonte, dell'assessorato al Lavoro della Regione Piemonte, dell'assessorato all'Agricoltura della Regione Piemonte. Ha lavorato come corrispondente e opinionista per La Voce della Russia, Sputnik Italia e Inforos

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*

    Forgot Password