I più letti

Categorie

  • Nessuna categoria

Venezuela, Garavini: Italia Viva chiede chiarezza al Governo su rapporti con Mauduro

Quest’oggi la Commissione Esteri della Camera ha svolto una audizione, in videoconferenza, dove i rappresentanti di Human Right Watch hanno relazionato in particolare sulla situazione in Venezuela. Una denuncia coerente con quella presentata anche dal gruppo di Lima, che racchiude i paesi americani che lavorano per la caduta del presidente del Venezuela Nicolas Maduro, i quali proprio ieri sono tornati a condannare la decisione di indire elezioni parlamentari a dicembre da parte del presidente venezuelano, e hanno chiesto di inoltrare alla Corte penale internazionale (Cpi) il recente rapporto con cui la missione indipendente promossa dalle Nazioni Unite assegna a Caracas pesanti responsabilità sulla violazione dei diritti umani.

In Parlamento a chiedere chiarezza al Governo sui propri rapporti con Maduro è stata Italia Viva. “L’evolversi della situazione politica in Venezuela – ha denunciato in una nota la senatrice Laura Garavini, vicepresidente della Commissione Affari Esteri – desta sempre più preoccupazione. Soprattutto in considerazione della recrudescenza delle persecuzioni verso gli oppositori del regime di Maduro e di parlamentari dell’assemblea nazionale guidata da Juan Guaido. Che secondo quanto denunciato dalle Nazioni Unite stanno subendo arresti arbitrari e violazioni di domicilio, anche nei confronti di loro parenti. Mentre nel rapporto della missione internazionale indipendente di accertamento dei fatti in Venezuela si parla apertamente di ‘crimini contro l’umanità’ commessi contro gli oppositori del regime“. 

Alla luce di quanto sta accadendo in Venezula l’Italia non può continuare a sostenere una posizione neutra. Il Governo italiano si schieri nettamente al fianco delle forze democratiche nel Parlamento venezuelano. A tutela dei diritti sociali, umani e civili del popolo venezuelano e dei più di 160mila italiani residenti nel paese“. È quanto dichiara la

Condividi questo post

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*

    Forgot Password