I più letti

Categorie

  • Nessuna categoria

Rassegna Stampa Italia – 21 Maggio 2020

“Contagi, altolà alla movida. Giuseppe Conte: non è tempo di party o la curva risale, multe fino a 3mila euro”. Così apre Corriere della Sera che poi raccoglie una serie di ricordi di giovani intubati a causa del coronavirus. Ampio spazio al cambio di strategia di Matteo Renzi che non vota contro Conte. Avvenire apre con una interessante richiesta “Caso Malta, l’Italia pronta a muoversi. Dirottamenti illegali di profughi verso le nostre coste “E’ violazione”. Il Sole24Ore ospita una intervista a Carlo Bonomi che chiede discontinuità e riforme strutturali. Indagine choc: “Partite Iva hanno perso mediamente il 60% del loro fatturato”. Il Giornale titola contro Conte “Reddito ai mafiosi. Il sussidio finisce anche a 101 boss della ‘Ndrangheta. Bonafede dimezzato, grillini azzerati. Il ministro tiene la poltrona ma perde la faccia e cede sulla prescrizione”. Augusto Minzolini contro Renzi: “ha sbagliato il calcio di rigore”. La Stampa Di Maio apre sul nuovo codice degli appalti. Intanto Abu Mazen stoppa gli accordi con Israele. La Repubblica “Fase 2, otto milioni di bambini dimenticati”. Raccolta la protesta di genitori e operatori delle scuole per l’infanzia dopo settimane di assordante silenzio da parte dei media e del Governo. L’ex quotidiano di Scalfari poi approfondisce la ripartenza difficile per America e Cina. Il Foglio chiede un patto con le opposizioni. Il Gazzettino torna sulle notti folli dei giovani padovani. Riparte il premio Campiello. Rivoluzione sui tamponi, risposte più veloci in Veneto. Il Fatto Quotidiano contro Renzi “il solito bluff”. Poi nuovo attacco alle Regioni che avrebbero dimenticato gli infermieri. Il Manifesto contro Fca titola a lettere cubitali “Lingotti d’oro”. Per Il Riformista il salvataggio di Bonafede decreta il trionfo del partito delle manette. Libero sarcastico contro Renzi “Il lupo Renzi emette Belati” e poi ospita un editoriale di Renato Farina “La brutta figura della magistratura”. La Verità “La Giustizia usata a scopi politici. Le chat dei magistrati su Salvini ‘ha regione però va attaccato”.

Slider image
Slider image
Slider image
Slider image
Slider image
Slider image
Slider image
Slider image
Slider image
Slider image
Slider image
Slider image
Slider image
Slider image
Condividi questo post

Nato a Torino il 9 ottobre 1977. Giornalista dal 1998. E' direttore responsabile della rivista online di geopolitica Strumentipolitici.it. Lavora presso il Consiglio regionale del Piemonte. Ha iniziato la sua attività professionale come collaboratore presso il settimanale locale il Canavese. E' stato direttore responsabile della rivista "Casa e Dintorni", responsabile degli Uffici Stampa della Federazione Medici Pediatri del Piemonte, dell'assessorato al Lavoro della Regione Piemonte, dell'assessorato all'Agricoltura della Regione Piemonte. Ha lavorato come corrispondente e opinionista per La Voce della Russia, Sputnik Italia e Inforos

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*

    Forgot Password