I più letti

Categorie

  • Nessuna categoria
Rassegna Stampa

Rassegna Stampa Italia – 19 Febbraio 2020

La Stampa apre sui problemi interni alla maggioranza giallorossa “Governo, Conte sfida Renzi: lo aspetto in Parlamento”, siglata in extremis la tregua sulle intercettazioni ma Italia Viva minaccia comunque la rottura con Matteo Renzi che afferma: “Oggi parlerò agli italiani, questo esecutivo non può vivacchiare”. Il Corriere della Sera sottolinea come resta alta la tensione sulla giustizia all’interno della maggioranza in Parlamento con “Conte alla sfida con Renzi. Il premier pensa ad una verifica in Parlamento”. La Repubblica preannuncia una fuoriuscita di senatori da Forza Italia e la bolla come “Operazine Salva-Conte”. A capeggiare la pattuglia l’ex ministro Romani che preannuncia “saremo interlocutori dell’esecutivo”. Spazio sul quotidiano di Scalfari per il mega accordo tra banche “Intesa-Ubi. Così nasce la quarta superbanca europea”. Su questa notizia apre anche Il Giornale “Svolta nel credito. Super banca d’Italia. Così il colosso Intesa-Ubi può scuotere il Paese più del Governo”. Il Fatto del Quotidiano si occupa dell’ex premier Renzi “Più guai penali che voti. Il GIP fa a pezzi le (non) indagini romane su papà Tiziano, Lotti, Verdini&C. Svolta nell’inchiesta sull’aereo blu costato 26 volte il suo valore”. Il Sole24Ore apre sull'”Altolà dell’INPS sull’Irpef: con il taglio al cuneo fiscale difficile fare la riforma”. Il problema sarebbe legato secondo Tridico alla ingente somma mobilitata “a regime pari a 7,1miliardi di euro”. Il Manifesto definisce “Pentola a pressione” il Parlamento, sottolineando come “la guerra di nervi scatenata da Renzi si mimetizza con un doppio voto di fiducia, oggi sul decreto Milleproroghe e tra o oggi e domani sulle intercettazioni”. Il Tempo all’attacco di Nicola Zingaretti “paga le amiche del PD. Il presidente della Regione offre 700mila euro annui alla Cassa delle donne di Maura Cossutta. Da anni lei occupava abusivamente un immobile Atac e Virginia Raggi voleva sbatterla fuori”. Libero scova una nuova decisione del Governo controversa “Regaliamo metano ad Albania e Grecia. Altra scemenza del Governo. Votato lo stop alle trivellazioni al largo dell’Adriatico: così il gas lo estrarranno i nostri vicini e ce lo cederanno a caro prezzo”.

Condividi questo post

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*

    Forgot Password