I più letti

Categorie

  • Nessuna categoria

Il Cile premia il personale medico

Il presidente cileno Sebastián Piñera ha espresso “ammirazione e gratitudine” verso tutto il personale medico che ha lavorato duramente nell’anno appena concluso e ha annunciato l’assegnazione del Bono Especial de Emergencia Sanitaria Covid-19”, che ammonta a 200mila pesos e andrà a 11mila operatori sanitari come segno di riconoscimento per lo sforzo e la dedizione mostrate durante la pandemia. Come da dati ufficiali dell’OMS, dal 3 gennaio 2020 a oggi vi sono stati in Cile 630mila casi di contagio e 17mila decessi su una popolazione di più di 18 milioni di persone. A questo conto bisogna purtroppo aggiungere anche i 36 contagiati della base “Bernando O’Higgins” in Antartide, che era probabilmente rimasto l’ultimo territorio scevro da Covid-19. I 10 civili e i 26 ufficiali (ovvero tutti i militari della base) contagiati sono stati posti in quarantena e presentano buone condizioni. 

E dal 1° gennaio è scattata la seconda fase degli aumenti alle pensioni di vecchiaia e di invalidità, come previsto dalla Legge 21.190 sul “Pilar Solidario” (Pilastro di Solidarietà) della riforma pensionistica. Si parte dalla Pensión Básica Solidaria (PBS), che è un’indennità mensile di cui possono beneficiare coloro che non hanno diritto a nessun altro genere di regime pensionistico; attualmente la ricevono più di un milione e mezzo di persone insieme all’Aporte Previsional Solidario (APS), un’integrazione del 60% fatta dallo Stato alle pensioni private della popolazione più svantaggiata. Il presidente Piñera ha firmato il progetto di legge finalizzato alla creazione di un Servizio nazionale che consentirà alle vittime di reato di ottenere un difensore. Questa figura fornirà consulenza giuridica, nonché difesa vera e propria, oltre ad assistenza sociale e psicologica. L’attenzione maggiore verrà posta sulle vittime dei reati a sfondo sessuale, quelli contro la vita o la libertà, e ai casi in cui le vittime siano bambini, anziani o vittime di violazioni dei diritti umani. Intanto è giunta alla seconda lettura la proposta di legge per istituire un sistema di allerta per la scomparsa dei bambini. Questo sistema ricalca lo schema in vigore per le calamità naturali e agevolerebbe la ricerca specialmente nelle prime cruciali ore che passano dal momento della sparizione perché sullo stile del sistema “Ambra” cerca di coinvolgere immediatamente la comunità coordinando gli sforzi. L’allarme verrebbe diffuso sia dai mezzi di comunicazione tradizionale sia dai dispositivi di telefonia mobile. Il testo di legge è nato da una mozione dei senatori Francisco Chahuán, Ximena Órdenes, Ximena Rincón, Alejandro García-Huidobro e Juan Pablo Letelier.

Ed è iniziata la costruzione di un parco fotovoltaico da 3 megawatt a San Javier nella regione centrale del Maule. L’entra in funzione è prevista per il secondo trimestre del 2021: avrò la capacità di fornire elettricità a diecimila persone ed eviterà l’emmissione di più di 2mila tonnellate di anidride carbonica. L’impianto appartiene alla Cox Energy, compagnia spagnola specializzata nelle energie alternative, che nel Cile sta implementando per il quadriennio 2020 – 2024 il suo progetto PMGD (Pequeño Medio de Generación Distribuida) che punta a generare 140 megawatt di potenza. 

Condividi questo post

Vive a Mosca dal 2006. Traduttore dal russo e dall’inglese, insegnante di lingua italiana. Dal 2015 conduce la video-rassegna della Giordano Brokerage-EST, in cui racconta le notizie positive sulla Russia e sulla cooperazione tra Italia e Russia che vengono ignorate o travisate dalla stampa italiana. 

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*

    Forgot Password