I più letti

Categorie

  • Nessuna categoria

28 Ottobre 2020 – Mezza Europa va in lockdown. Atlantia dice no a Cassa Depositi e Prestiti. Sono 300 gli osservatori internazionali per elezioni Venezuela. Ali Khamenei bacchetta Macron su vignette contro Maometto

La seconda ondata del Covid si sta abbattendo come uno tsunami su tutta l’Europa e via via i Paesi sono costretti a introdurre nuove misure, sempre più difficili, fino a tornare al temuto lockdown, come ha annunciato il presidente francese Emmanuel Macron. Il coronavirus guadagna terreno velocemente: nel Vecchio Continente, attuale epicentro della pandemia, i decessi sono aumentati del 44% in una settimana. Anche la Germania adotta un lockdown soft per un mese. Italia valuta nuove misure più restrittive.

I termini economici della nuova offerta depositata da Cdp, Blackstone e Macquarie per l’88% di Aspi detenuto da Atlantia sono stati ritenuti dal cda della società infrastrutturale “non conformi e non idonei ad assicurare una adeguata valorizzazione di mercato della partecipazione“. Atlantia afferma che “pur apprezzando alcuni miglioramenti risultanti dalla nuova elaborazione“, la holding rileva che “mancano gli elementi necessari per concedere un periodo di esclusiva agli offerenti“. 

I negoziati trilaterali relativi al pacchetto sul bilancio Ue e Recovery si sono conclusi stasera con pochi progressi“. Ad affermarlo su Twitter Sebastian Fischer, portavoce della presidenza tedesca del Consiglio dell’Unione europea.

Il sostegno del presidente francese Emmanuel Macron alle vignette del profeta Maometto è un “atto stupido”. Lo ha affermato la guida suprema iraniana, l’ayatollah Ali Khamenei. “Rivolgete questa domanda al vostro presidente: perché sostiene l’offesa al Profeta di Dio, considerandola libertà di parola? (…) Questo stupido atto non è forse un’offesa alla coscienza di una nazione che lo ha eletto presidente?!”, ha detto in un messaggio sul suo sito web indirizzato alla “gioventù francese”. Il ministero degli Esteri turco ha convocato l’incaricato d’affari francese, per protestare contro la vignetta satirica apparsa sulla copertina della rivista Charlie Hebdo, in cui il presidente turco Recep Tayyip Erdogan è raffigurato in mutande, con un drink in mano, intento a sollevare la gonna di una donna con indosso una veste islamica. 

Il presidente venezuelano Nicolas Maduro ha dichiarato oggi che in occasione delle elezioni legislative che si terranno il prossimo 6 dicembre, giungeranno nel Paese “oltre 300 osservatori internazionali di Asia, Europa, America Latina e anche Usa”, dopo essersi chiesto se le elezioni nei Paesi del primo mondo siano osservate da qualche organismo internazionale. 

L’Abc News ha riferito di una persona sarebbe stata arrestata oggi pomeriggio dopo aver brandito un coltello e un bastone ad un comizio della campagna elettorale di Trump nel Maine, dove il presidente non era presente.

Gli amministratori delegati di Facebook, Twitter e Google messi sotto torchio al Senato americano. Oggi si è svolta l’audizione dei tre giganti tecnologici davanti ai senatori della commissione Commercio, chiamati per chiarire il loro ruolo nella pubblicazione e moderazione dei contenuti pubblicati; un tema diventato cruciale durante la campagna elettorale per le presidenziali. 

Due jihadisti, uno mauritano e l’altro maliano, sono stati oggi condannati a morte dalla giustizia del Mali per aver commesso gli attentati dell’hotel Radisson Blu e del bar-ristorante La Terrasse, che hanno insanguinato Bamako nel 2015 causando la morte di oltre venti persone.

Condividi questo post

Nato a Torino il 9 ottobre 1977. Giornalista dal 1998. E' direttore responsabile della rivista online di geopolitica Strumentipolitici.it. Lavora presso il Consiglio regionale del Piemonte. Ha iniziato la sua attività professionale come collaboratore presso il settimanale locale il Canavese. E' stato direttore responsabile della rivista "Casa e Dintorni", responsabile degli Uffici Stampa della Federazione Medici Pediatri del Piemonte, dell'assessorato al Lavoro della Regione Piemonte, dell'assessorato all'Agricoltura della Regione Piemonte. Ha lavorato come corrispondente e opinionista per La Voce della Russia, Sputnik Italia e Inforos

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*

    Forgot Password