I più letti

Categorie

  • Nessuna categoria

17 Gennaio 2021 – Tunisia, continua la rivolta. Anche l’Iran ha il suo vaccino. Alexei Navalny tornato in Russia è stato arrestato. Libia, in esaurimento le scorte di farina.

L’esercito tunisino è stato dispiegato in diversi governatorati del Paese, “al fine di proteggere le istituzioni e prevenire qualsiasi atto di caos“. E’ quanto ha affermato Mohamed Zekri, portavoce del ministero della Difesa, alla radio locale Mosaique Fm, precisando che i militari sono attualmente schierati a Siliana, Kasserine, Bizerte e Sousse. Sono stati arrestati più di 240 giovani.

Il vaccino per il Covid iraniano che è stato prodotto è fonte di dignità e di orgoglio per il Paese“, twitta il leader supremo dell’Iran ayatollah Ali’ Khamenei. “Questo vaccino ha superato la fase di sperimentazione umana e finora ha avuto successo, e avrà successo anche dopo, se Dio vuole. Ringrazio tutti coloro che sono stati coinvolti nella sua produzione“. 

Alexei Navalny è stato arrestato al rientro in Russia da Berlino, dove ha trascorso gli ultimi cinque mesi per curarsi a seguito dell’avvelenamento di agosto. Era da poco arrivato all’aeroporto di Mosca Sheremetyevo quando al controllo passaporti è stato fermato. Europa e Stati Uniti ne hanno chiesto il rilascio immediato. dovra’ affrontare la richiesta, giunta da un tribunale di Mosca, di una conversione di una pena detentiva sospesa per “mancato rispetto degli obblighi imposti” per “non aver riparato un danno o aver commesso nuovo reato”. La richiesta era stata resa nota lunedì. Navalny martedì aveva affermato che la denuncia era stata presentata dai servizi penitenziari per il mancato ritorno in patria dopo la fine della convalescenza, ovvero una violazione dei termini della libertà condizionale concessa dopo una condanna risalente al dicembre 2014. 

Le scorte di farina in Libia sono in via di esaurimento: è il drammatico allarme lanciato da Fayez Al-Serraj, il capo del Governo di accordo nazionale riconosciuto dalla comunità internazionale, in una lettera rivolta al governatore della Banca centrale della Libia, secondo quanto riporta la stampa locale. La richiesta alla Banca centrale e’ di aprire una linea di credito per riuscire a importare la farina che serve al Paese.

La Virgin Orbit di Richard Branson ha lanciato un razzo nello spazio dall’ala di un aereo 747, aprendo la strada a un nuovo metodo di lancio di satelliti a basso costo. La Virgin Orbit è riuscita a lanciare il razzo otto mesi dopo il fallimento di un primo lancio.

La località egiziana di Hurghada, sul Mar Rosso, ospiterà oggi una serie di incontri mediati dalle Nazioni Unite dei rappresentanti di diverse fazioni libiche. Intanto le liste ricollegabili alla Fratellanza musulmana libica sono uscite sconfitte dalle elezioni amministrative che si sono svolte ieri in alcuni municipi dell’ovest della Libia. In particolare le citta’ dove hanno subito le sconfitte piu’ ingenti sono Zliten e Sabrata.

Days and Nights in Wuhan” (“Giorni e notti a Wuhan”), un documentario che racconta storie di vita comune durante l’epidemia da Covid-19 a Wuhan, nella provincia centrale cinese dello Hubei, e’ stato proiettato per la prima volta ieri a Pechino. Il documentario e’ frutto del lavoro collettivo di 30 operatori con riprese provenienti dal fronte della Covid-19, compresi i reparti di terapia intensiva degli ospedali. Racconta le storie di come le persone di Wuhan si siano aiutate a vicenda di fronte all’epidemia. 

“Il Jcpoa”, l’accordo sul programma nucleare di Teheran firmato nel 2015, “è vivo solo grazie all’Iran e non ai leader” di Francia, Regno Unito e Germania. Lo ha scritto oggi su Twitter il ministro degli Esteri della Repubblica islamica d’Iran, Javad Zarif, replicando così a una dichiarazione rilasciata ieri dai tre Paesi, con cui si esorta Teheran ad abbandonare le proprie attività nucleari e a rispettare i termini dell’intesa.

Il settore degli impianti fotovoltaici al silicio della provincia sudoccidentale cinese dello Yunnan, ricca di energia verde, ha generato circa 30 miliardi di yuan (circa 4,6 miliardi di dollari) nel 2020. Lo hanno stimato le autorita’ locali. Negli ultimi cinque anni la provincia di confine cinese ha migliorato lo sviluppo integrativo dell’energia idroelettrica e della lavorazione del silicio. 

I giovani Verdi svizzeri hanno deciso di lanciare un’iniziativa popolare che inserisca nella Costituzione federale il principio della salvaguardia della risorse naturali, un obiettivo da raggiungere con misure concrete in Svizzera e con la cooperazione internazionale. 

La polizia olandese è intervenuta con cannoni ad acqua e agenti a cavallo per interrompere una manifestazione ad Amsterdam contro le misure di lockdown e la gestione della pandemia da parte del governo locale. Migliaia di persone si erano radunate al Museumplein, uno spazio pubblico nel quartiere dei musei di Amsterdam. 

Condividi questo post

Nato a Torino il 9 ottobre 1977. Giornalista dal 1998. E' direttore responsabile della rivista online di geopolitica Strumentipolitici.it. Lavora presso il Consiglio regionale del Piemonte. Ha iniziato la sua attività professionale come collaboratore presso il settimanale locale il Canavese. E' stato direttore responsabile della rivista "Casa e Dintorni", responsabile degli Uffici Stampa della Federazione Medici Pediatri del Piemonte, dell'assessorato al Lavoro della Regione Piemonte, dell'assessorato all'Agricoltura della Regione Piemonte. Ha lavorato come corrispondente e opinionista per La Voce della Russia, Sputnik Italia e Inforos

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*

    Forgot Password