I più letti

Categorie

  • Nessuna categoria

15 Gennaio 2021 – National Rifle Association dichiara bancarotta. Macron tenta di ricucire con Erdogan. Neve e gelo, Madrid e la Spagna continuano a contare i danni. Italia, al via l’iniziativa #ioaproinsicurezza

La National Rifle Association (Nra), potente lobby delle armi statunitense, ha dichiarato spontaneamente bancarotta comunicando un nuovo piano strategico che prevede una sua profonda ristrutturazione. L’organizzazione no profit trasferirà la sede legale da New York al Texas con l’obiettivo di contenere e ottimizzare i costi e le spese. 

Il presidente francese Emmanuel Macron ha inviato una lettera all’omologo turco Recep Tayyip Erdogan in cui ha espresso la volontà di superare i recenti contrasti e rilanciare i rapporti bilaterali. Lo ha detto oggi alla stampa il ministro degli Esteri turco, Mevlut Cavusoglu

Una settimana dopo la nevicata storica che ha imbiancato e congelato la Spagna, una gran parte del Paese, a partire dalla regione della capitale Madrid, è ancora in estrema difficoltà. Secondo le previsioni, le temperature notturne continueranno ad essere fra -20 e -10 gradi almeno fino a mercoledì. Madrid ha chiesto al Governo di proclamare uno stato di catastrofe naturale per aiutare a coprire i costi dei gravi danni, stimati in circa 1,4 miliardi di euro.

Dobbiamo rivendicare quello che riteniamo non stia arrivando, perchè ricevuto solo il 3,3% di aiuti compresi i ristori di dicembre, ma questo non ci può giustificare nel violare le regole: il nostro faro deve essere la legalità“. Lo afferma Pasquale Naccari, portavoce di Tutela Nazionale Imprese e presidente del gruppo Ristoratori Toscana, che stasera ha aperto simbolicamente il proprio ristorante per una cena coi dipendenti, nell’ambito dell’iniziativa #ioaprosoloinsicurezza.

Continua a salire il numero di indagati per l’assalto a Capitol Hill. Le forze di sicurezza degli Stati Uniti avrebbero aperto 275 procedimenti d’indagine e accusato circa 98 persone in relazione ai fatti del Campidoglio, dove il 6 gennaio un gruppo di sostenitori del presidente Donald Trump ha fatto irruzione per interrompere la certificazione del voto elettorale da parte del Congresso. 

Temo per la mia vita” e “chiedo a tutti i cittadini del mondo di seguire cosa accade in Uganda“: è quanto ha detto alla Cnn il candidato alla presidenza Bobi Wine, dopo che su Twitter ha denunciato l’ingresso dei militari nella sua abitazione. “Siamo solo io e mia moglie in casa, circondati dai militari e da persone che non indossano uniformi, ma sono armati. Temiamo per la nostra vita“.

Un casco blu è morto questa sera a causa di un ordigno artigianale fatto esplodere al passaggio di un convoglio delle Nazioni Unite il nord del Mali, nel pomeriggio. E’ il quarto in due giorni.

Torneremo al programma originale di consegne all’Unione Europea a partire dalla settimana del 25 gennaio, con un aumento delle consegne a partire dalla settimana del 15 febbraio che ci consentirà di fornire le dosi di farmaco previste nel primo trimestre e molto di più nel secondo trimestre“. Lo si legge in una nota di Pfizer dopo avere precisato che la prossima settimana si assisterà a una “temporanea riduzione” del numero delle dosi consegnate. 

In Kosovo un ex poliziotto che figurava nella lista dei testimoni al Tribunale speciale dell’Aja per i crimini dell’Uck è stato trovato morto oggi non lontano da Pristina. La notizia, diffusa dai media, e’ stata confermata dal portavoce della polizia kosovara Bajram Krasniqi

Un massacro nel quale sono state uccise 750 persone sarebbe stato compiuto ad Axum nel complesso della cattedrale che ospiterebbe l’Arca dell’Alleanza durante il conflitto tra le forze armate federali etiopi e i miliziani del Tplf (Tigray People’s Liberation Front) nella regione del Tigre’ in Etiopia. Ad affermarlo l’Ong belga European External Program with Africa (Eepa) che sostiene di aver raccolto le testimonianze di numerose persone fuggite dalla storica città nel Nord dell’Etiopia. 

Una carovana di migranti si è messa in marcia dall’Honduras puntando al confine con il Guatemala nella speranza di riuscire a raggiungere il confine con gli Stati Uniti. Il gruppo si è sparpagliato rapidamente lungo l’autostrada molto trafficata che conduce alla città di confine di Agua Caliente, ma, stando alle stime, sarebbero in circa 2mila o in quasi 4mila a essere partiti alle 4 del mattino.

WhatsApp “posticipa la data” per rivedere e accettare i nuovi termini sulla privacy. Lo annuncia la piattaforma in una nota. “Nessuno vedrà il proprio account sospeso o cancellato l’8 febbraio. Faremo anche molto di più per fare luce sulla disinformazione riguardo la privacy e la sicurezza su WhatsApp“.

Auspico che sia eletto un team, che prenda in mano le sorti di questo orgoglioso partito, per affrontare insieme ai membri della Cdu le sfide del futuro“. Lo ha detto Angela Merkel, nel suo discorso al Parteitag digitale della Cdu, in un passaggio che potrebbe essere interpretato anche come un appoggio al ticket Laschet-Spahn.

 

Condividi questo post

Nato a Torino il 9 ottobre 1977. Giornalista dal 1998. E' direttore responsabile della rivista online di geopolitica Strumentipolitici.it. Lavora presso il Consiglio regionale del Piemonte. Ha iniziato la sua attività professionale come collaboratore presso il settimanale locale il Canavese. E' stato direttore responsabile della rivista "Casa e Dintorni", responsabile degli Uffici Stampa della Federazione Medici Pediatri del Piemonte, dell'assessorato al Lavoro della Regione Piemonte, dell'assessorato all'Agricoltura della Regione Piemonte. Ha lavorato come corrispondente e opinionista per La Voce della Russia, Sputnik Italia e Inforos

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*

    Forgot Password